Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

C'è chi va & c'è chi resta - Marco Mengoli

C’è chi va & c’è chi resta – Marco Mengoli

Oggi vi presento un nuovo titolo all’interno della sezione “Il libro svedese della settimana”. Questa volta però lo scrittore non è svedese, bensì italiano: Marco Mengoli.

Il titolo del suo libro è “C’è chi va & c’è chi resta – voci di italiani che ce l’hanno fatta” edito dalla Casa Editrice “Il Ciliegio”, che vanta, tra l’altro, la prefazione di Luca Telese, autore di un altro libro con tematiche simili “Gioventù, amore e rabbia.

Mengoli indica ai suoi lettori blog, forum e siti internet che possono risultare molto utili per prepararsi ad affrontare la vita in altre città europee e non solo.

Mi fa orgoglio osservare come all’interno del libro sia stato attentamente e positivamente menzionato e trattato il portale InSvezia.com (informazione della quale non ero affatto a conoscenza prima della pubblicazione dello stesso libro). Questa appare come un’ottima testimonianza della validità del lavoro di informazione e dei contenuti pubblicati fino ad oggi. Per tale motivo, ringrazio personalmente l’autore.

Il libro si presenta come una via di mezzo tra un romanzo, in cui la voce narrante è sempre presente, con tratti di ironia e satira, ed un manuale, un saggio. E’ un libro utile per gli italiani che vogliono emigrare ma anche per quelli che hanno deciso di rimanere nel bel Paese.

Tra gli emigranti non ci sono solo i giovani, i famosi “cervelli in fuga”, ma anche persone anziane che lasciano l’Italia. Nel libro si parla di mete storiche come Londra, Canada ed Australia. Si parla di crisi di valori e crisi esistenziali. La crisi economica sembra essere solo l’ultimo passo di una lunga crisi iniziata forse 30 anni fa.

Ma questo libro tratta anche storie di persone che hanno deciso di rimanere in Italia ed hanno provato a rilanciarsi, ad esempio nell’agricoltura oppure nella costruzione e vendita di biciclette.

La trama:

Perché partire e perché rimanere. Il Bel Paese ha sicuramente molto da offrire e molto da scoprire sotto il profilo dell’arte, della cultura del paesaggio, ma cosa pensano i giovani dell’Italia? Perché sempre più italiani decidono di cambiare vita e di trasferirsi all’estero, e perché molti altri rimangono a scommettere il proprio futuro dove sono nati e cresciuti.

Con “C’è chi va & c’è chi resta” Marco Mengoli prova ad analizzare questo fenomeno partendo dalle proprie esperienze personali. Il suo è però un libro che ha un duplice obiettivo, da un lato raccontare storie, dall’altro quello di offrire utili suggerimenti e consigli a tutti coloro che hanno un progetto in testa e che vogliono tentare di realizzarlo, sia all’estero sia in Italia.

L’autore:

Marco Mengoli è nato a Modena nel 1979, è attore, cantautore e vignettista. Ha diviso la sua carriera a spicchi, occupandosi dell’organizzazione di rassegne, prendendo parte a film nazionali, partecipando a spettacoli teatrali, ma soprattutto ha saputo attraversare quel fiume in piena che è la satira. Comincia la pratica teatrale nel 2002. Dal 2004 inizia a scrivere fiabe. Nel 2006 fonda l’ensemble acustico “I Qualunquisti”.

Nel 2009, come pedagogo, dà vita al corso “Ridere è una cosa Seria”. Il 2010 è l’anno in cui aumenta le collaborazioni come vignettista ed editorialista, in particolare con i portali: “AffariItaliani”; “Stivale Bucato”; “Comedy Planet” e “Inserto Satirico”. Sempre nel 2010 è autore di una rubrica radiofonica incentrata sul low cost che va in onda su Radio Sabbia è editorialista del settimanale l’Appzine l’Indro.

Nel frattempo scrive anche libri: per la casa editrice Il Ciliegio pubblica, nel 2011, “Una Vita low cost” e nel 2013 “ABC del low cost”. Nel febbraio 2015 sarà nelle librerie con “C’è chi va & c’è chi resta”.

Chi di voi l’ha già letto può lasciare un commento o mini recensione. L’avete trovato interessante? Lo consigliereste. A tutti i futuri lettori di “C’è chi va & c’è chi resta“, auguro una buona lettura!

Condividi questo articolo!
Commenti Facebook